One Piece: Analisi del Capitolo 896

 

Riassunto del capitolo

Miniavventura: Ci viene presentato il capitano della ciurma dei pirati giganti, ovvero Harjudin.

L’attesa a Cacao Island

Nell’attesa, I vari figli di Big Mom si chiedono come possa Luffy battere il loro fratello, arrivando alla conclusione che Cappello di Paglia possa solo fuggire da Katakuri, rapendo Bruleè ed aspettando le 13:00 in una delle isole di Totland, dal momento che, per loro, una sua sconfitta è impensabile. Sanji, intanto, nascosto in un vicolo insieme a Pudding, la ringrazia ed afferma che presto le loro strade si divideranno. Pudding, in lacrime, gli rivela di avere un ultimo desiderio, e gli toglie di bocca la sigaretta.

La fine dello scontro nel Mirror-World

Lo scontro tra Luffy e Katakuri arriva alle battute finali: Luffy è riuscito a schivare il colpo dell’avversario ed ha sferrato il suo, colpendolo allo stomaco. Il pavimento crolla dopo il colpo dello Sweet Commander e Luffy precipita nella voragine che si forma sotto di lui, dopodiché. Entrambi i combattenti crollano a terra svenuti. La scena si sposta nuovamente a Cacao Island, dove notiamo la presenza di Stussy e Morgans. Mont d’Or afferma che nemmeno il re dei pirati, Gol D. Roger, sarebbe in grado di scappare dall’isola.

La determinazione degli alleati di Luffy

Nel frattempo, i pirati Firetank continuano ad attirare Big Mom verso Bignè islandOrmai l’imperatrice li ha raggiunti ed i sottoposti di Capone vorrebbero gettare via la torta e scappare; quest’ultimo, però, dice loro di non mollare, e di proseguire con il piano. I Mugiwara invece proseguono la loro fuga verso le coste di Cacao Island.

00:55

Luffy risale dalla voragine e trova Katakuri che gli si para davanti. Quest’ultimo gli chiede se tornerà a Whole Cake Island per sconfiggere Big Mom e Luffy risponde che lo farà, perché sarà lui a diventare il Re dei pirati. Katakuri cade di schiena e Luffy, prima di andarsene, nasconde con un cappello la bocca di Katakuri. A quel punto sbuca dal nulla un uomo, chiamato Nazoms, che porta con sé Brulèè, In realtà costui non è altri che Pekoms, arrivato in aiuto del giovane pirata, il quale lo riconosce immediatamente. Ormai mancano 5 minuti all’ora X, e Luffy dovrebbe uscir fuori dallo specchio a momenti. Tutto sembra pronto per il gran finale!

Analisi del capitolo

Dal combattimento nel Mirror-World e dai discorsi a Cacao Island possiamo dedurre che il capitolo 896 è ricco di spunti riflessivi.La famiglia Charlotte ha un’incredibile fiducia in Katakuri, tanto da portarli a pensare che l’unico modo che Luffy ha di sopravvivere sia quello di rapire Brulèè e rifugiarsi in un’altra isola, in attesa dell’1:00. Nel Mirror-World Katakuri è stato sconfitto e lo vediamo cadere per ben due volte nel corso del capitolo:

– la prima, dopo il pugno di Luffy, cade di lato;

– la seconda, dopo le parole del pirata, lo vediamo cadere di schiena.

Ebbene sì, l’uomo che, da quando è nato, non è mai stato sconfitto è, per la prima volta, caduto di schiena, dando un chiaro segno della sua sconfitta. Degno di nota è anche il gesto di rispetto di Luffy, che nasconde la bocca dell’ormai stremato Katakuri con un cappello. Una menzione d’onore va poi a Capone, che, nonostante Big Mom abbia raggiunto la sua nave, decide di non abbandonare la torta per scappare e proseguire con il piano. Ci rimane solo un punto da analizzare, la comparsa di Nazoms. L’eroe si rivela essere Pekoms, ovvero colui che, nonostante sia stato utile, fino in questo momento, soltanto ad attirare il fuoco nemico, mostra la sua utilità, rivelandosi la salvezza per il nostro capitano, rapendo Brulèè ed andando, subito dopo la sconfitta di Katakuri, in soccorso di Cappello di Paglia.

 

One Piece(ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

 

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES
TAGS

COMMENTS

Wordpress (0)