Recensione Anime: The Tatami Galaxy

Informazioni

Episodi: 11

Genere: Mistero, Psicologico, Commedia, Romantico

The Tatami Galaxy“, o “Yojōhan shinwa taikei“, nasce come romanzo dall’autore Tomihiko Morimi, e viene successivamente adattato in una serie TV anime dallo studio Madhouse nel 2010. Sono stati acquisiti i diritti in Italia nel 2015 da parte di Dynit e gli episodi sono attualmente disponibili sulla piattaforma di streaming gratuita VVVVID. Le vicende che sono narrate prendono spunto da alcune situazioni reali successe allo stesso autore, dalle quali possiamo subito riconoscere l’originalità di quest’opera.

Uno stile fuori dal coro

The Tatami Galaxy è una serie davvero particolare. Può essere definito particolare quasi sotto ogni aspetto di questo anime, a partire dal nome. Quando si inizia a guardare la serie, non si ha la minima idea del perché sia stato scelto tale titolo e si assume che sia solo l’ennesimo riferimento alla cultura giapponese. Proseguendo con la visione, si può facilmente comprendere l’eccentricità della serie e quanto essa rompa gli schemi, differendo dalla maggior parte degli anime che si è soliti gustare. Lo stile dei disegni, anche se pare apparentemente anonimo, e dai tratti minimalisti, presto diviene un marchio di fabbrica di quest’opera; si può certamente affermare che, la scelta di usare tale stile, si sposa perfettamente con ciò che rappresenta la serie. Passando alle animazioni, non possiamo che inchinarci di fronte a Madhouse, che fa sempre un ottimo lavoro, non solo quando è necessario rendere le animazioni il più realistiche possibile, ma anche quando, come in questo caso, riesce a rendere le animazioni coerenti ed adatte allo stile bizzarro di The Tatami Galaxy. Lasciandoci alle spalle l’aspetto tecnico, proseguiamo a parlare dello stile di narrazione che viene adottato che, come per il resto, possiamo affermare sia assolutamente fuori dal comune. Ogni episodio tratta di un corso di eventi diverso, ma composto sempre dalle stesse caratteristiche fondamentali. È come se ogni episodio equivalesse a una “route” diversa, se vogliamo; proprio come se, puntata dopo puntata, vedessimo i diversi eventi costituire una serie di mondi paralleli, dove accadono sempre cose diverse al protagonista, seppur mantenendo lo stesso cast di personaggi. Nonostante gli eventi cambiano quasi radicalmente di episodio in episodio, la morale rimane sempre la stessa, le scelte e le conoscenze più importanti rimangono invariate. Al protagonista non viene specificato nessun nome, ma in quanto lui stesso sia narratore dell’anime, si riferisce alla sua persona con l’appellativo giapponese “Watashi”, che in italiano sarebbe semplicemente “Io”. Puntata per puntata rivediamo la stessa scena: l’inizio della sua vita universitaria. Tutto ció fino al momento in cui sceglie di iscriversi a club sempre differenti in ogni episodio, cambiando, così, in modo radicale la sua vita. I personaggi, come già detto, sono quasi sempre tutti gli stessi che si ritrovano in ogni “vita parallela” e che hanno sempre le stesse peculiarità. Infatti, l’unico che cambia le sue abitudini è il protagonista. Tornando ai vari personaggi, si può affermare che siano più che ben caratterizzati: ognuno di loro ha uno scopo ben definito, sebbene abbiano ruoli diversi in ogni “route”, la loro personalità rimane la stessa ed influisce in modo sempre diverso con gli eventi che accadono al protagonista. Vi consigliamo, ovviamente, di vederlo per capire da soli quanto possa essere bello questo anime. Inutile dire che questo azzardo da parte di Madhouse, di adattare un romanzo così fuori dal comune, è stato ripagato più che bene.

Voto finale: 8.5/10

Sicuramente uno degli anime più belli e originali che abbia mai visto. Il suo stile è unico ed è raro trovare un anime talmente interessante e con premesse così bizzarre. Da appassionato di anime filosofici e dai significati maturi, non ho potuto che apprezzare questo “The Tatami Galaxy” che si è preso a forza un posto tra i miei anime preferiti, scalciando via la ripetitività dei classici show nipponici.
Per quanto riguarda la stranezza del nome, andate a guardarlo e sono sicuro che, dopo aver visto il finale, capirete bene per cosa è inteso “Tatami Galaxy”. Voto alto più che meritato.

 

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)