Monogatari Series: Ordini di visione e come guardarla

La guida definitiva alle Monogatari Series

La Monogatari Series è probabilmente una delle serie più discusse e seguite degli ultimi anni. Adattamento delle light novel di Nisio Isin, l’anime ha riscosso fin dalla prima serie, Bakemonogatari nel lontano 2009, un sorprendente successo, arrivando ad essere uno degli anime più venduti  in Giappone ed una delle migliori serie di tutti i tempi. Il suo particolare stile di narrazione, i temi trattati e la sua “follia“, hanno fatto molto discutere la community, e tra chi lo ama, chi lo odia e chi lo critica, ci sono semplicemente persone che non lo hanno mai visto per mancanza di tempo, o soprattutto poiché confusi dalle quantità di serie presenti e dall’ordine cronologico sfalsato. Senza ulteriori indugi passiamo quindi spiegarvi come guardare le Monogatari Series.

Ordini di visione – Come la guardo?

Gli episodi 6, 11 e 16 di “Monogatari Series: Second Season” sono dei recap da saltare

La Monogatari Series è un’opera Shōnen/Seinen narrante le storie che coinvolgono il liceale Araragi Koyomi, ex-vampiro, alle prese con diversi esorcismi e problemi legati alle varie protagoniste di ciascun arco narrativo. Cercare di spiegare ulteriormente la trama è pressoché impossibile: ve ne accorgerete una volta iniziata la serie. Indipendentemente dall’ordine scelto, vi ritroverete decisamente confusi prima o poi: per questa ragione vi consigliamo durante la vostra esperienza di visione, di consultare la nostra guida alla timeline che troverete nella sezione successiva di questo articolo. Per chi si approccia all’opera per la prima volta, oltre ai numerosi metodi derivati dai fan, esistono sostanzialmente 2 ordini principaliriconosciuti” per guardare i Monogatari: l’Ordine di Uscita (quello originale) e l’ordine delle Light Novel (che qui vi proponiamo insieme ad una sua variante, popolare tra i fan del mondo anglosassone). Andremo ora ad approfondirli ed esplorare i pro e i contro di ogni ordine.

  • Ordine di Uscita: Il migliore ordine per guardare Monogatari, ovvero l’ordine originale con il quale è stato concepito l’anime. Non tutte le serie si susseguono tra loro, ma ci sono vari salti temporali che vengono ripresi da altre serie in futuro. L’unico contro considerabile, è che probabilmente non riuscirete ad avere bene in mente il quadro generale della situazione di tutto l’anno in cui è ambientata la serie, finché non sarete arrivati abbastanza avanti con l’anime. Per risolvere questo ed altri dubbi vi consigliamo di consultare la sezione “Stagioni e Timeline” di questa guida durante la visione o di considerare gli ordini alternativi come seconda opzione.
  • Ordine delle Light Novel: L’ordine originario di pubblicazione delle light novel, è simile a quello prodotto dallo studio SHAFT ma con alcune differenze. Ricordiamo che l’anime è stato prodotto in modo diverso a causa di diverse scelte di produzione, alle quali Nisio Isin stesso ha collaborato. La differenza più significativa, che può cambiare la chiave di visione dell’opera, sempre non influenzando però l’esperienza, ovvero senza farvi incappare in spoiler, risiede nel collocamento della trilogia di film di Kizumonogatari, che in questo ordine si posiziona tra Bake e Nise. Owarimonogatari, invece, viene visto tutto di seguito, al termine di Koyomimonogatari.
    • Ordine Semi-Cronologico: quest’ordine, proposto nello schema sopra, è una variante popolare, creata dai fan, dell’ordine delle light novel. Senza danneggiare in alcun modo l’esperienza, mira a riorganizzare la visione di alcune serie più cronologicamente vicine tra di loro al fine di migliorare lo scorrimento della narrazione originariamente intesa dall’autore.

Esisterebbe poi un terzo ordine, puramente cronologico, che come suggerisce il nome, è l’ordine dove tutti gli eventi si susseguono tramite una narrazione lineare. Non è consigliato per iniziare Monogatari, poiché al contrario del semi-cronologico, fa luce su alcuni sviluppi di trama che dovrebbero restare misteriosi fino a certi punti della serie e di conseguenza rovina l’esperienza. E’ consigliato invece, per un futuro re-watch della serie, al fine di avere le idee più chiare. Per i veterani della serie interessati a seguire le vicende in ordine cronologico si consiglia di basarsi semplicemente sullo schema della prossima sezione.

Stagioni e Timeline

Kabukimonogatari, Onimonogatari e Shinobu Mail si svolgono contemporaneamente a Nekomonogatari Shiro.

Come si può evincere dal grafico, la timeline non è lineare ed è necessaria molta attenzione per ricollegare tutti i dettagli e metterli al proprio posto. Durante la visione, è bene dunque consultare questo schema al fine di schiarirvi le idee su ciò che sta succedendo, dato che molti avvenimenti vengono spiegati solo in stagioni differenti o narrati prima del loro effettivo inizio.

Le varie serie che compongono la Monogatari Series, inoltre, non possono essere chiamate propriamente “stagioni” come avviene per altre opere. Questo perché le varie saghe si basano sulla narrazione degli eventi che accadono nell’ultimo anno scolastico del protagonista, Araragi Koyomi: ciascuna serie di questo titolo, è racchiusa in dei macro-archi narrativi detti “Season” (Stagioni) che corrispondono ad una effettiva stagione (Primavera, Estate, Autunno) dell’anno. Oltre alle tre stagioni principali, che chiudono la prima parte della vita del protagonista a scuola, Nisio Isin sta continuando a scrivere e ad ora esistono altre due stagioni, parte del nuovo arco narrativo ambientato all’università: la “Off-Season” e la “Monster Season” con tanti altri volumi e storie inedite, che, secondo i rumor, verranno probabilmente adattate da SHAFT. Per chi ha terminato la visione della serie o per chi voglia approfondire il mondo del post-Zokuowari si consiglia di continuare la lettura.

Light Novel e SHAFT

Parlando di SHAFT, ci riferiamo allo studio d’animazione che ha inizialmente prodotto Bakemonogatari, poi dichiarando di avere in mente di animare ogni singola novel di Monogatari. Anni fa, quando doveva essere animato Kizumonogatari subito dopo Bake ci sono stati dei ritardi di produzione, e il progetto è slittato a circa 10 anni dopo. Dopo tale avvenimento sono stati presi piccoli accorgimenti per poter inserire dei cameo o scene “nostalgiche” al fine di sorprendere i fan dopo ben 10 anni dall’annuncio dell’anime di Kizu. Ad oggi esistono 10 adattamenti animati delle novel di Nisio, e quest’anno uscirà la undicesima: Zokuowarimonogatari. Lo studio di animazione, inoltre, ha fatto sapere già da qualche mese, che sono al lavoro sulla Off-Season, e con ciò probabilmente vedremo adattata anche la Monster Season, che per ora contiene solo i romanzi Shinobumonogatari e Yoimonogatari, nel giro di un paio d’anni. Queste 2 ulteriori stagioni trattano del periodo di Araragi al college e della sua attività come poliziotto al termine dell’accademia, introducendo nuovi personaggi e facendo luce sulle origini di Shinobu: farà la sua comparsa infatti il vampiro originale, la prima aberrazione, Deathopia Virtuoso Suicide-Master.

Conclusioni

La Monogatari Series è un’opera davvero affascinante, ma comunque molto particolare. Diciamo che non è per tutti, e per poterla apprezzare al meglio consigliamo di guardarla dopo aver fatto un po’ di esperienza nel mondo degli anime, specialmente nel genere psicologico, guardandola con una certa maturità e attenzione. Ovviamente non mancano gag comiche, ma è davvero un titolo unico e vi consigliamo di non lasciarvi sfuggire una perla come questa.

Articolo di Gilgamesh, Philipxander 

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)