One Piece: L’amato Oden ( capitolo 920 )

Finalmente il segreto dei samurai di Wano ci è stato rivelato: viaggi nel tempo. In questo capitolo abbiamo ricevuto una spiegazione riguardo delle piccole incongruenze temporali riscontrate nella saga di Zo che avevano il compito di darci degli indizi riguardo questi viaggi nel tempo.

Cover

In questo capitolo la cover è su richiesta di un fan. Possiamo vedere Zoro sognare di sconfiggere Sanji, ricevendo i complimenti di Chopper; e, a sua volta, Sanji sogna di sconfiggere Zoro, venendo amorevolmente abbracciato da Nami.

Tra passato, presente e futuro

Il capitolo si apre con Kin’emon che racconta ai Mugiwara la storia di Oden Kozuki. Il samurai, figlio dello shogun Kozuki Sukiyaki, non era un uomo pacifico e, dopo numerosi violenti combattimenti, fu esiliato dalla capitale dei fiori. A quel tempo una regione di Wano, l’attuale Kuri, era un area senza legge dove gli esiliati si riunivano e formavano gruppi per derubare e uccidere. Oden scelse di andare proprio a Kuri, dove iniziò un duro combattimento con un certo Ashura Douji, considerato il criminale più pericoloso di Kuri. Dopo la sua vittoria, Oden radunò tutti i banditi e li forzò a imparare a lavorare. Costruì una fattoria paradisiaca e creò un villaggio dove “i suoni delle risate non si fermavano mai”. Queste gesta furono riconosciute da suo padre, che gli concedette il titolo di Daimyo di Kuri, alla giovane età di 20 anni. Come Daimyo, Oden fece costruire ponti per  collegare persone e villaggi. Mentre Kin’emon continua il racconto, la scena si sposta su Zoro che si è perso nelle vicinanze di un pontile, come suo solito. La scena si sposta nuovamente, stavolta ci troviamo su “una certa spiaggia” e vediamo Inuarashi ricordare il suo incontro con Oden: da piccoli Inuarashi e Nekomamushi naufragarono a Wano e gli abitanti li trattavano come se fossero mostri. Furono salvati da Oden, il quale, non avendo pregiudizi sui naufragi,  rimproverò gli abitanti per la loro ignoranza e chiusura mentale.  Il racconto di Kin’emon viene ripreso. Egli narra di come Oden fosse stato apprezzato da Roger e Barbabianca e di come alla fine fu giustiziato da Orochi. Il suo racconto scatena diverse emozioni nei mugiwara: dapprima stupore e gioia, successivamente rabbia e tristezza. Kin’emon racconta anche della loro fuga e del  loro viaggio attraverso gli anni. In quella situazioni disperata i servitori del clan Kozuki andarono verso il castello di Oden. Nel tragitto, Inuarashi e Nekomamushi iniziarono a litigare e finirono per essere catturati. I samurai arrivarono al castello troppo tardi; Kaido aveva anticipato la loro mossa e appiccò un incendio al castello con dentro Lady Toki, moglie di Oden, e i due figli Momonosuke e Miyori. Grazie al potere del frutto toki toki, la moglie di Oden fece viaggiare nel tempo Momonosuke e i servitori. I viaggiatori realizzarono di essere arrivati nel futuro solo dopo il viaggio. Trovarono lì ad aspettarli degli inaspettati alleati che, avendo creduto alle parole di Lady Toki, aspettarono pazientemente l’arrivo di Momonosuke per iniziare la ribellione e scacciare Kaido da Wano. Dopo ciò Kin’emon, Kanjuro, Raizo e Momonosuke partirono in cerca di alleati, furono divisi e Kin’emon e Momonosuke arrivarono a Punk Hazard, dove fecero la conoscenza dei Mugiwara. Infine spiega il piano ai Mugiwara, che dovrà essere pronto in due settimane: la notte durante il festival del fuoco inizierà l’incursione su Onigashima residenza dell’imperatore Kaido.

Analisi approfondita

A One Piece mancavano solo i viaggi nel tempo! Per quanto questi siano molto interessanti e utili al fine di ingarbugliare la trama, sono tuttavia difficili da gestire. È molto facile commettere errori e creare paradossi. Oda ci ha spiegato come il gruppo di Momonosuke sia riuscito a viaggiare nel tempo tramite il frutto Toki Toki. Ma inserendo questa dinamica ha aggiunto più misteri di quelli che ha svelato. Lady Toki per quanto ha viaggiato nel tempo? Perché il suo nome richiama il nome del suo frutto? Oltre a non poter permettere viaggi nel passato, quali sono le altre restrizioni del frutto? Lady Toki è effettivamente morta con sua figlia? Se fosse realmente morta, che fine ha fatto il frutto? È stato ingerito da qualcuno che a sua volta ha viaggiato nel tempo? O attende di essere mangiato? Questo capitolo ci ha fatto conoscere il passato di Oden, un uomo nato “in una società sbagliata” per lui. La sua apertura mentale, che gli evitava discriminazioni verso il diverso, cercando di unire le persone, ha avuto la sfortuna di nascere in una società chiusa che ha finito per ucciderlo. Il tema della discriminazione è un tema ricorrente in One Piece, che è stato trattato abbondantemente nelle saghe del Nuovo Mondo. Nonostante ciò riesce sempre a colpire il lettore, essendo un tema attuale nella nostra società.  Non ci è ancora del tutto chiara la sua fine, dato che non ci è stato mostrato tutto il racconto di Kin’emon. È ancora un mistero come Orochi sia diventato shogun e di come sia riuscito a far credere alla popolazione di Wano che Oden in realtà fosse malvagio, ma sappiamo che il piano di Orochi non funzionò del tutto. A Wano alcuni credettero a Lady Toki e pazientemente aspettarono i 20 anni. I ribelli di Wano ci sono stati introdotti e non sembrano essere legati ai ladri di Shutenmaru. Rimangono ancora due settimane prima dell’attacco alla residenza di Kaido e in queste potrebbe succedere qualunque cosa. L’alleanza anti-Kaido ha ancora tempo per trovare nuovi alleati. Essendo ostile a Kaido il gruppo di Shutenmaru può essere un valido alleato e ancora i comandanti rimasti di Barbabianca potrebbero seguire Nekomamushi, che li sta ancora cercando. Zoro, che si è nuovamente perso, potrebbe inaspettatamente trovare degli alleati, come anche i mugiwara, che sono ancora infiltrati. Non dimentichiamo che le supernove, attualmente alleate con Kaido, potrebbero scegliere di tradirlo e che Eustass Kidd si trova imprigionato, molto probabilmente, proprio a Onigashima. Con il suo piano Kinemon, trovandosi in svantaggio  dal punto di vista numerico, vorrebbe evitare la battaglia, ma questo piano potrebbe non funzionare, aprendo una guerra  su più fronti. Non ci resta che aspettare e nel frattempo provare a teorizzare.

One Piece (ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)