Analisi capitolo 34 di Boruto: Naruto Naruto Next Generation

Col capitolo 34 lo scontro tra Naruto e Delta giunge al termine e una nuova fase sta per iniziare.

La fine della battaglia

Naruto con il suo ultimo colpo ha lasciato in vita Delta, in modo da poterla portare al villaggio e interrogarla; ma questa si fa esplodere. Scopriamo quindi che il vero corpo di Delta era il drone che aveva nella schiena, oppure può trasferire la sua coscienza dal corpo a quel drone; anche se personalmente penso sia più improbabile. Intanto Kashin Koji ha visto tutta la battaglia e si complimenta con Naruto per la sua forza, ma afferma che non è abbastanza per sconfiggere Jigen. Noi sappiamo comunque che Naruto si è abbastanza trattenuto, ma capiamo in modo inconfondibile che Koji ha dei secondi fini e che abbia interesse nell’eliminazione di Jigen. Inoltre afferma che la chiave per sconfiggere il numero 4 di Kara, sia proprio il sigillo di Boruto Uzumaki; il Karma.

Sguardo su Kara

 

Delta quindi si reca alla sede di Kara dove può riprendere sembianze umane, in un altro corpo artificiale. Adesso non si capisce se Delta sia stata un essere umano o se sia una sorta di intelligenza artificiale. Inoltre l’affermazione di Amado riguardo a Delta confonde ancora di più: stando alle sue parole lei è sua figlia. Poi incontriamo per la seconda volta il gigante con il numero 3, che scopriamo chiamarsi Boro e ad avere un carattere diverso da quello che ci si immaginava, e vediamo in faccia per la prima volta il numero 6, Code. Lui è quello che aveva creato un po’ di scompiglio tra i fan, avendo dei pantaloni simili a quelli di Gai e Rock Lee. Abbiamo inoltre sentito dire a Jigen che Boruto è il contenitore di Momoshiki cosa che rafforza l’ipotesi che il marchio sia un sigillo in cui è contenuto proprio l’Otsutsuki. Ma chi si troverebbe in questo caso in quello di Kawaki? In questo capitolo si percepisce ancora di più un astio tra Kara e gli Otsutsuki o forse ce l’hanno solo con Momoshiki; d’altronde degli dei del mondo di Naruto sappiamo ancora molto poco e chissà quali dinamiche potrebbero esserci in questo clan. Ma la domanda è come conoscono loro l’alieno e soprattutto da quando.

Nel frattempo…

A Kawaki è stato curato il braccio con un innesto per delle protesi artificiali ma ogni braccio funziona in base al chakra del possessore quindi dovrebbe aspettare un po’ prima di poter riutilizzare il braccio destro. Naruto però impregna la protesi del suo chakra mantenendolo attivo in modo che Kawaki possa usarlo, almeno finchè l’ Hokage è sveglio. Kawaki quindi inizia ad interessarsi al chakra e chiede a Naruto di insegnargli a manipolarlo e Naruto ovviamente non si fa problemi. Inoltre vediamo che il rapporto tra Boruto e Kawaki si sta ammorbidendo e consolidando, avendo quest’ultimo salvato Himawari. Mentre Kawaki si impegna a sistemare il vaso che aveva rotto in precedenza, partecipa alla vita sociale insieme a Boruto e i suoi compagni tra carte ninja e simili e si allena al ninjutsu con Naruto, Sarada ecc… Il vaso è quasi completo ma perde da un piccolo punto, così Kawaki fa per alzarsi ed andare a cercare il pezzo mancate ma Kurama, che lo sorveglia mentre Naruto dorme, lo intima di non allontanarsi da Naruto.

Conclusione

Siamo passati ad un altro step della storia, chissà cosa succederà nel prossimo capitolo, che ricordo uscirà il 10 Giugno in Giappone. Per leggere il capitolo in italiano potete passare dal gruppo Telegram di Naruto https://t.me/narutolegacy.

Boruto: Naruto Next Generations è un manga scritto da Ukyo Kodachi e disegnato da Mikio Ikemoto con la supervisione di Masashi Kishimoto. Esso costituisce uno spin-off e un sequel di Naruto, dello stesso Kishimoto. L’opera è pubblicata in Giappone sulle pagine di “Weekly Shonen Jump” a cadenza mensile da maggio 2016. Viene pubblicato in Italia dalla Panini Comics da Ottobre 2017. Un adattamento anime, prodotto da Pierrot, ha iniziato la trasmissione televisiva in Giappone su TV Tokyo il 5 aprile 2017.

 

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)