One Piece: La scommessa di Queen (Analisi capitolo 947)


Quest’ultimo capitolo di One Piece si presenta, a noi lettori, mantenendo completamente il focus narrativo sulle prigioni di Udonriservando alcune svolte di trama davvero niente male. Al contempo, però, ha fatto storcere il naso a molti fan per via di determinate situazioni e scelte adoperate da Oda.

Riassunto

Il capitolo si apre con un flashback di Sabaody, relativo alla scena in cui Rayleigh ruppe il collare di Camie utilizzando il suo Haki dell’armatura avanzato. Luffy è conscio di aver rimosso il suo collare e quello del vecchio Hyo allo stesso modo, ma non è in grado di ricordarsi come è stato effettivamente in grado di utilizzare quel tipo di Haki; essendo stato un momento di estrema disperazione. Il pirata da 1.5 miliardi tenta inutilmente di fermare il pugno di Big Mom, emulando la tecnica usata in precedenza, venendo però scagliato contro una parete rocciosa dall’Imperatrice Pirata. Linlin parte all’inseguimento di Luffy, facendosi strada indisturbata tra le fornaci e lasciando solo devastazione sul suo cammino. Nel frattempo, Queen ha ripreso conoscenza e comunica ai suoi sottoposti, terrorizzati dalla forza della donna, che ha in mente un piano per sconfiggerla, ma che avranno una singola possibilità per farlo. Data la struttura circolare del luogo, la calamità è sicura che prima o poi Big Mom sarebbe tornata in quel punto. Forte di ciò, mette in atto il suo piano: piazza il pentolone vuoto di Shiruko per attirare la sua nemica alla base delle mura della prigione, sale sopra di esse ed attende l’arrivo di Big Mom nel suo raggio d’azione. Non appena i suoi sottoposti l’avessero intercettata, Queen si sarebbe lanciato proprio sopra di lei per poi colpirla con una testata. Il risultato ottenuto, però, non è stato quello sperato, in quanto Big Mom resiste all’attacco, ma al contrario, la piratessa recupera la memoria; persa dopo il naufragio. Proprio quando tutto sembrava perduto, l’Imperatrice miracolosamente si addormenta ed i Pirati delle Bestie ne approfittano per legarla 100 volte con una catena di agalmatolite pura al 100% e per somministrarle 100 dosi di sedativo per animali. Queen decide di portare con sè Big Mom ad Onigashima, lasciando nelle mani di Babanuki la prigione. Il capitolo si chiude con Luffy pronto ad entrare in azione.

Analisi

La dubbia scelta chiamata Big Mom

Risultati immagini per one piece 947 color

Se da una parte il capitolo di questa settimana è stato interessante, dall’altra risulta quasi straziante. Oda si è ridotto a forzare ulteriormente il personaggio di Big Mom, facendole prima recuperare (giustamente) la memoria ed in seguito, facendola improvvisamente addormentare; permettendo così a Queen di intrappolarla e portarla da Kaido ad Onigashima. Questa scelta probabilmente è stata ponderata in vista di una possibile conversazione tra i imperatori, nella quale i due potranno spaziare in rivelazioni: dai loro trascorsi al debito di Kaido o, perchè no, ai famigerati Pirati Rox. Praticamente il cap. 947 non è stato altro che uno “Stay Tuned” rivolto a noi lettori, che per l’ennesima volta non siamo riusciti a vedere una Big Mom pienamente in azione, ma invece costretti a vederla come un misero mezzuccio, utilizzato da Oda solamente per poter giungere al punto.

Luffy ed il Ryuuou

Ryuuou, Haki dell’armatura, tecnica definitiva per combattere gli Imperatori; chiamatelo pure come preferite. Potrebbe sembrare azzardato e pensandoci un attimo su lo è senza ombra di dubbio, ma questa tecnica potrebbe essere veramente il deus ex machina definitivo pensato da Oda per permettere a Luffy di fronteggiare gli Imperatori. Attualmente, il gap che c’è tra loro e Cappello di Paglia è decisamente troppo grande e il miglioramento conseguito dal protagonista durante questi due archi narrativi (Whole Cake Island e Wano-kuni) non sarà assolutamente sufficiente a sconfiggerne uno. Non è da escludere però che Luffy possa fronteggiarne uno notevolmente indebolito ed imparare a controllare questa forma di Haki dell’armatura avanzato proprio in quello scontro per poi sconfiggerlo. Siamo quindi arrivati a due tipologie avanzate di Haki: una per quello dell’Osservazione ed una per quello dell’Armatura. Ce ne sarà una anche per quello del Re Conquistatore?

Gli ultimi momenti della prigione di Udon

Nelle miniere dei prigionieri di Udon ha gravato veramente tanto la furia di Big Mom, che ha distrutto ogni singolo ostacolo in frapposizione tra lei e Luffy. Come se non bastasse, il blocco delle comunicazioni ha tagliato fuori la struttura dal resto del paese. Al momento l’unico danno che potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione è l’evasionr generale dei prigionieri; magari accompagnata da un’insurrezione, che sancirebbe il definitivo collasso di quest’istituzione. Luffy potrebbe essere la chiave che darà il via a tutto ciò. A conti fatti, è ancora a piede libero ed è ormai, tolti di scena Big Mom e Queen, senza rivali e più carico che mai. Sulle spalle ha l’esperienza di due anni fa ad Impel Down ed ha anche un ottimo alleato da poco nuovamente libero (Kawamatsu). Sarebbe una prospettiva davvero comoda ad Oda. In quanto già anticipataci dal capitolo 940, quando Hyogoro disse che la maggior parte dei criminali rinchiusi ad Udon erano stati giudicati colpevoli di ribellione verso Orochi e che sarebbero stati felice di combattere in nome dei Kouzuki. Insomma, la questione sembra propendere per una rivolta, guidata dal vessillo del clan Kouzuki, volta alla conquista delle prigioni di udon.

Conclusioni

Mentre Oda, attraverso scelte discutibili, sta portando Linlin al cospetto di Kaido, Luffy si prepara a mettere a soqquadro le miniere dei prigionieri. Cosa più importante, al Festival dei Fuochi manca sempre meno ed i Mugiwara hanno disperatamente bisogno di riorganizzarsi ed elaborare un nuovo piano dattacco. Tutti questi presupposti sembrano anticiparci non poca azione per i capitoli delle prossime settimane.

 

One Piece (ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)