Il progetto dello Tsukuyomi Infinito

I requisiti per la realizzazione del progetto

Il piano per la realizzazione del progetto “Occhio Lunare” di Madara prevedeva: l’ottenimento della forza del Decacoda; la propria rinascita, che sarebbe avvenuta tramite la tecnica della Trasmigrazione del mondo esteriore di Nagato, al quale aveva donato il Rinnegan ed infine, la realizzazione dello Tsukuyomi Infinito. Madara non intendeva essere resuscitato tramite la tecnica della Resurrezione Impura, ma come si sa qualcosa è andato storto; in ogni caso, dopo aver sciolto la tecnica con le proprie forze, questi cerca di portare a termine il proprio progetto.

La tecnica della trasmigrazione del mondo esteriore

Per la realizzazione dello Tsukuyomi Infinto è necessario un corpo vivo, in cui scorra del sangue. Con un corpo morto Madara non sarebbe in grado di diventare una forza portante capace di avere il controllo del potere della Decacoda. Così, per ottenere tale poter, manovra Obito grazie allo Zetsu Nero, riuscendo a portare a termine la tecnica della Trasmigrazione del mondo esteriore. Alla fine, tutto è pronto alla realizzazione del suo grande desiderio e tutto è andato secondo i suoi piani. Inoltre Madara, riacquisito il Rinnegan, possiede un corpo davvero completo. La realizzazione del suo sogno è sempre più prossima.

Dopo aver ottenuto un corpo completo, Madara non riesce a non nascondere la sua felicità ed eccitazione per essersi riappropriato di tutta la sua reale e traboccante forza.

L’esito dello Tsukuyomi Infinito

Si pensava, che gli Zetsu Bianchi fossero nati da un incrocio tra le cellule di Hashirama e la Satua Diabolica; in realtà, si tratta del risultato della trasformazione di coloro che in tempi antichi furono vittima dello Tsukuyomi Infinito lanciato da Kaguya. Queste persone vennero quindi tramutate in abitanti del mondo del sogno.

Coloro che vengono catturati dall’Albero Divino, col tempo si trasformano in Zetsu Bianchi

Gli Zetsu Bianchi

Il corpo degli  Zetsu Bianchi, che non ha né una forma né un odore ben definito, può mutare in qualsiasi cosa. Questi sosia non sono identici semplicemente nell’aspetto, ma anche nelle abilità; questo perché lo Zetsu Bianco ha la possibilità di modificare a piacimento persino le caratteristiche del proprio chakra e quindi rendere impossibile la distinzione del clone dall’originale; anche da ninja molto esperti. Durante la quarta grande guerra ninja, questa tecnica è servita per portare scompiglio all’interno dell’esercito alleato.

Lo Zetsu Bianco si trasforma in Neji e attacca l’esercito alleato ninja dal suo interno. Anche utilizzando arti sensitive è impossibile scoprire l’inganno

Il piano per la rinascita

Lo scenario per la rinascita di Kaguya era stato elaborato da Zetsu Nero, da lei lasciato sulla terra poco prima di essere sigillata. Approfittando dei sentimenti negativi di Indra, nipote di Kaguya, Zetsu Nero sfruttò abilmente il senso di inferiorità e il desiderio di vendetta degli Uchiha, diretti discendenti di Indra. Egli riscrisse l’epitaffio lasciato da Hagoromo e guidò Madara verso lo Tsukuyomi Infinito. Nel momento in cui Madara pensava di aver realizzato il falso paradiso a cui aspirava, la porta proibita si ruppe e giunse sulla Terra la dea caduta.

L’ossessione di Kaguya

La motivazione che spinge la rinata Kaguya non è altro che il chakra; il cui uso, in un lontanissimo passato, era concesso solo a lei. I dolci ricordi dei giorni perduti in cui, proprio grazie a quella forza, lei dominava ogni cosa e dove la gente la temeva e la lodava, la ossessionano.  ciò a cui Kaguya puntava alla sua rinasciata era quello di tornare a essere l’unica in possesso del chakra.

L’interesse mostrato da Kaguya verso Naruto e Sasuke, non è semplicemente dovuto al fatto che li considera dei nemici. Vi sono mischiati l’amore e l’odio che prova nei confronti dei suoi discendenti e questo scatena in lei in forte impulso distruttivo.

 

Conclusioni

Nel prossimo appuntamento con questa rubrica, andremo a sviscerare meglio gli argomenti trattati in questo articolo. Parleremo di Kaguya e della sua storia, approfondiremo il suo personaggio e la sua connessione al chakra. Di quest’ultimo affronteremo meglio la sua origine; andando a chiarire che cosa effettivamente sia e analizzando l’evoluzione del suo utilizzo.

 

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!

 


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)