One Piece: L’epopea letteraria di Oda-sensei Vol. 8 (Water 7-Enies Lobby)

Flotte pirata così grandi da aver divisioni in tutti gli angoli del globo, scorribande di pirati, poteri anche temibili alla mercé di chiunque. In un panorama del genere il Governo Mondiale non è stato mai comunque messo in discussione ed ha mantenuto la sua autorevolezza ed un controllo totale su persone e risorse mondiali. One Piece inizia a esplorare questi concetti, divulgando lentamente le informazioni su di esso, le risorse a sua disposizione e persino il suo coinvolgimento nella trasformazione del mondo in quello che è ora. In quanto tale, il tema generale inizia ad esaminare i concetti di potere legittimo e intrinseco. Il potere legittimo è la capacità di controllare una situazione basata sull’approvazione di altri. O per merito o per forza di volontà; il potere legittimo è radicato interamente nel consenso dei propri pari. Al contrario, il potere intrinseco è la capacità di controllare una situazione con pura forza, quindi con autorità ma non con autorevolezza.

La leadership

Enies Lobby è un arco in cui ritroviamo spunti tematici veramente interessanti, come la leadership, il concetto di responsabilità e il loro effetto sul comportamento umano. Mentre molti punti della trama si intrecciano, tra cui l’uscita di Usopp come membro dell’equipaggio, la scomparsa di Robin, l’introduzione di Franky e la drammatica rivelazione del CP9, il conflitto principale che abbiamo qui è tra Luffy e Spandam e i loro metodi di leadership.

Sono delle caratteristiche fondamentali per un capitano, dalle sue abilità di leadership dipendono le sorti della ciurma. Questo non vale solo per Cappello di Paglia ed il capo della CP9. Franky era il leader della sua banda di smantellatori di navi, un gruppo che usava la forza e i furti per acquisire denaro e altri beni materialiCP9 e Mugiwara, invece, sono due squadre, identiche nel concetto ma completamente opposte nella pratica. Il CP-9 manca di un’etica di squadra; i Mugiwara, d’altra parte, iniziano a capire l’importanza di ogni membro, che ognuno di loro ha il suo ruolo, i suoi punti di forza e di debolezza ed è questa consapevolezza che li porterà a migliorarsi, sia come squadra che come singoli. Hanno bisogno l’uno dell’altro per colmare le  loro lacune, in modo che come squadra possano realizzare ciò che nessuno di loro potrebbe mai fare da solo. Le parole di Sanji ad Usopp rimarcheranno benissimo questi concetti e saranno un passo fondamentale per la crescita del cecchino.

“Se tu fossi qua, riusciremmo sicuramente a salvare Robin… Usopp!!”

Questo arco illustra anche un tema decisamente attuale, forse una particolarità terribile che caratterizza l’essere umano, il come le persone siano in grado di compiere atti veramente atroci con estrema facilità; a patto che non si sentano responsabili. Il Buster Call del flashback di Robin è un orribile atto di genocidio, l’indiscriminata strage dei “Demoni di Ohara”. Eppure nessuno su quelle dieci navi da guerra ha dissentito, questo perché sono confortati dal pensiero che stanno solo seguendo gli ordini, dopotutto non era una scelta che dipendeva da loro. Questo potrebbe essere un richiamo ai processi di Norimberga, che hanno avuto luogo al termine della Seconda Guerra Mondiale, durante il quale i gerarchi nazisti interrogati si nascondevano dietro ad un “stavo solo eseguendo degli ordini”. Spandam allo stesso modo è pronto a sacrificare le vite delle migliaia di soldati presenti ad Enies Lobby solo per eliminare coloro che erano venuti a salvare Nico Robin; come fossero un piccolo prezzo da pagare per un bene superiore.

Hai detto che Ohara è scomparsa dalla mappa, vero? Puoi vedere le persone su una mappa?! È proprio a causa di questo vostro modo distorto di vedere il mondo che siete in grado di fare cose tanto disumane…!!

Come abbiamo già analizzato nel precedente articolo, quello su Water 7, è in questa saga che Luffy fa i più grandi passi avanti come caratterizzazione, riconoscendo i propri errori fatti, supera con freddezza e determinazione la crisi guidando i suoi compagni e forte del loro supporto impara cosa voglia dire essere un vero leader. Nella realtà è proprio così che funziona, un leader veramente grande può dare l’esempio, ma possiede anche la elasticità mentale di riconoscere i suoi limiti come individuo e ispirare i compagni affinché possano aiutarlo nel compimento dei proprio obiettivi.

 

One Piece (ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)