One Piece: Ad un passo dall’esecuzione (Analisi 969)

Probabilmente questo sarà il penultimo capitolo “flashback”, che narra le avventure di Kozuki Oden. Il nostro caro Oda sembra aver calcolato male i tempi di narrazione ed infatti inserisce, in questo capitolo, ben 5 anni di narrazione. Scopriamo insieme cosa è accaduto!

Miniavventura

Lungo è il flashback e lunghe sono le miniavventure di Capone e ciurma. In questa tavola ci viene mostrato uno dei tre misteriosi marines, che ha messo al tappeto il fidato Gotti. Dove ci porteranno queste avventure? Per ora non sembrano avere molto senso, ci aspettiamo una climax che porti a qualche informazione interessante.

Rabbia

E’ proprio questo il sentimento che prova Oden in questo preciso istante. Nella sua mente tutti i pezzi del puzzle prendono posto, questo perché Oden scopre che in realtà suo padre non ha indicato realmente Orochi come suo successore, ma è stato tutto un teatrino portato avanti dalla vecchia Higurashi, in combutta con Orochi. Grazie ai poteri del frutto Mimo Mimo, infatti, la vecchia strega ha preso le sembianze di Kozuki Sukiyaki, orchestrando il tutto a favore di Orochi. In questa prima parte del capitolo ci viene mostrato un altro alleato importante di Orochi, ovvero Kurozumi Semimaru. Quest’ultimo è il precedente possessore del frutto Barri Barri (attualmente in possesso di Bartolomeo). Ed è proprio grazie a Semimaru che Orochi si difende dai fendenti di Oden, il quale rimane alquanto stupefatto della cosa. In questo momento, Oden capisce che il problema è più grande del previsto. Infatti, Orochi con tutti questi alleati risulta essere inattaccabile.

Rassegnazione

Purtroppo Oden capisce di avere le mani legate e che se avesse commesso qualche atto sconsiderato, gli unici che sarebbero stati punti sarebbero stati i cittadini di Wano. Dopo l’incontro con Orochi, Oden si mostra in pubblico nudo, coprendo le sue parti intime con un perizoma e ballando per denaro, come se stesse mostrando ad Orochi che lui non interverrà nella situazione. La narrazione qui prende forma di una filastrocca che narra le gesta di Oden Kozuki, lo stupido signore di Kuri. I cittadini speranzosi di un forte cambiamento vengono delusi e la loro frustrazione si tramuta in rabbia. Nonostante ciò vengono scagliate sulla folla frecce velenose, che rendono ciechi due persone, due innocenti. I cittadini terrorizzati perdono ogni speranza di ribellione. Oden continua a rendersi ridicolo una volta a settimana, tutte le settimane, ogni mese ed ogni anno. Trascorre un anno e giunge la notizia, tramite giornali, che il re dei pirati, Gol D. Roger è stato giustiziato dalla marina e così facendo da inizio alla grande era della pirateria. Potete immaginare la reazione di Oden, un misto di gioia e dolore, questo perché per lui è stato un onore condividere il viaggio con una persona di quel calibro. Passano gli anni, Moria e Kaido si scontrano, ma Oden continua con il suo comportamento, destando i sospetti dei nove foderi rossi e di Toki che non capiscono cosa stia accadendo. Nonostante il comportamento sospetto, tutti coloro che tenevano ad Oden gli rimasero accanto, compreso Hyogoro e famiglia. Sembra ormai tutto perduto.

La svolta

Dopo cinque lunghissimi anni di sacrifici ecco la svolta. Oden è intento a ballare nella capitale, quando Orochi si mostra parlando dei progetti che ha in mente per la città. Il suo intento è quello di costruire fabbriche di armi e, per fare ciò, vuole proprio l’aiuto di Oden; che si fa mettere i piedi in faccia, nel vero senso della parola. Per poi chiedere, umilmente, cosa ne è dell’idea di far costruire navi al fine di aprire le porte di Wano al mondo. Orochi risponde a tono, affermando che Wano sarà una nazione fabbricante di armi e che, intanto, ha sistemato Hyogoro e famiglia, facendo uccidere la moglie. In quel momento tutta la frustrazione accumulata in cinque lunghi anni esplode ed Oden, piangendo, prende una decisione: è arrivato il momento di abbattere Kaido.

Adunata

Il capitolo termina con l’adunata dei Nove Foderi Rossi, che guideranno la rivolta verso Kaido ed Orochi. Grazie a questa tavola finale scopriamo da cosa derivi il nome dei seguaci di Oden: nell’istante dell’adunata il sole era calante ed era di un rosso cremisi. Il coraggio dimostrato ed il colore del sole che risplendeva sulle armi dei nove samurai fecero in modo che questi vennero ricordati come i Nove Foderi Rossi. Il capitolo si esaurisce dicendo che quel momento di ribellione sarà leggendario e la rivolta si concluderà con l’esecuzione pubblica di Kozuki Oden.

Stranezze

Il capitolo è davvero interessante, ma mette troppa carne sul fuoco. Poiché in sole 14/15 tavole vengono riassunti 5 anni di storia . Sembra quasi che Oda abbia fatto male i calcoli. Infatti, per come è stato minuzioso nei precedenti capitoli, ci saremmo aspettati almeno altri due capitoli per racchiudere questi 5 anni. La splash page finale è stupenda e la tecnica narrativa del “menestrello” è accattivante e lascia il lettore con il fiato sospeso. Proprio per questo aspettiamo con ansia il prossimo capitolo, che ci mostrerà davvero di cosa è capace Kaido e soprattutto le vere potenzialità dei Nove Foderi Rossi. Sarà interessante vedere come Oden abbia ferito il temibile pirata e forse ci verrà ufficialmente presentato Kaido con tanto di classica didascalia. Questo servirà a dileguare i dubbi sul fatto che Kaido sia fruttato o meno. Fateci sapere cosa ne pensate, commentando qui o sul nostro gruppo chat di telegram a cui potete accedere cliccando qui.

One Piece (ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)