One Piece: Tuono (Analisi capitolo 983)

Mentre nella miniavventura Pound riesce a riunirsi con le sue due figlie, Lola e Chiffon, Luffy e i suoi compagni proseguono nella loro missione di incursione ad Onigashima. Sul finire del capitolo, fa la sua comparsa anche Yamato, il figlio di Kaido, che afferma di aver aspettato a lungo l’arrivo di Cappello di Paglia.

RIASSUNTO

Il capitolo si apre con una breve digressione riguardante Perospero, diretto a Onigashima apparentemente da solo. Come aveva lasciato intendere ai suoi fratelli prima dell’arrivo di Marco, egli è contrario all’alleanza e cercherà di far cambiare idea a Mama. Quest’ultima nel frattempo ha smesso di inseguire il carro armato guidato da Usopp e Chopper per tornare nella casa del piacere, alla ricerca di Nami e di Zeus. Al suo passaggio, l’imperatrice trasforma diversi oggetti in homies. Nel frattempo le cose all’interno del teschio si stanno facendo sempre più movimentate: Orochi ha annunciato l’esecuzione di Momonosuke, tra stupore ed incredulità generale, Zoro si sta facendo strada fra diversi Gifters, trovando avversari numerosi e dotati di poteri insidiosi. Situazione non molto diversa da quella in cui si trovano infine Kid e Killer, che sono alle prese con un gran numero di uomini dei Pirati delle Bestie. Il focus si sposta poi sullo scenario principale di questo capitolo, lo scontro fra Luffy e il duo UltiPage One. La ragazza si lancia subito sul pirata dal cappello di paglia con una testata. Lo scontro di Haki che ne nasce è talmente forte da creare una voragine nel pavimento. Tuttavia, improvvisamente i due Tobi Roppo si trasformano, Page One nella forma animale e Ulti nella ibrida. Luffy infatti non è ancora stato sconfitto e dopo essersi rialzato atterrà con facilità entrambi i suoi avversari. Arrabbiata per l’Elephant Gun con cui Luffy ha colpito Page One, Ulti afferra Luffy e si prepara a colpirlo con un UlMeteor. Luffy è pronto ad usare il Gear Fourth per liberarsi dalla forte presa della ragazza quando all’improvviso appare un individuo con una maschera in volto che mette immediatamente K.O. Ulti e prende con sé Luffy. Il ragazzo dice di star aspettando da lungo tempo “Cappello di Paglia” e si presenta a lui come Yamato, il figlio di Kaido!

ANALISI

Big Mom, Soru Soru e mitologia

Big Mom ha allargato il suo allegro ed allo stesso tempo terrificante reame delle anime anche ad Onigashima. Questo ha dato la possibilità ad Oda di arricchire l’arco narrativo con altro folklore giapponese, riportando così in scena gli yokai. Gli yokai sono un tipo di creatura soprannaturale della mitologia giapponese, ne esistono una varietà incredibile ed è un termine che potenzialmente può essere esteso fino a tutti i mostri e gli esseri sovrannaturali. Esistono yokai animali, come la kitsune (la volpe ingannatrice capace di cambiare aspetto e di prendere sembianze umane), yokai umani come la yuki-onna (la gelida donna delle nevi, già ripresa da Oda con il personaggio di Monet) o anche, come in questo caso, yokai oggetti, che prendono misteriosamente vita. In questo caso è proprio Big Mom a dar loro vita attraverso le anime e in questa tavola possiamo rivederne diversi e abbastanza famosi: abbiamo Chōchin-obake (rappresentato dal chōchin, ovvero la lanterna di carta), Kasa-Obake (rappresentato dall’ombrello) e Bakezōri (rappresentato dai geta, ovvero i sandali tradizionali giapponesi).

Luffy vs Ulti&Page One

Il primo scontro di Luffy ha avuto luogo. Si è trovato due avversari di rispetto è vero ma questi non si sono rivelati dei grandi ostacoli per lui, Cappello di Paglia li ha superati quasi con facilità e sicuramente se la sarebbe cavata anche senza l’arrivo di Yamato, una volta libero dalla presa di Ulti con il Gear Fourth. Era dai tempi di Don Chinjao, famoso per la sua lunga testa a punta, che non si vedeva un personaggio combattere a testate ed è stato molto interessante vedere queste meccaniche di combattimento in azione. La velocità non è però il punto di forza dei due dinosauri e grazie ad una sequenza di colpi e mosse molto rapida, Luffy è riuscito a stendere Ulti e ad assestare un Elephant Gun a Page One. Sarebbe stato ancora più bello vedere un effettivo combattimento 2 vs 1 in ibrida, che avrebbe visto i due fratelli mettere sicuramente in maggiori difficoltà Luffy. Unica nota dolente del combattimento: com’è possibile che Ulti e i Pirati delle Bestie non riescano a riconoscere Luffy, l’uomo prima finito su tutti i giornali dopo aver sconfitto Doflamingo e poi nominato Quinto Imperatore per aver sfidato, tentato di assassinare ed umiliato pubblicamente Big Mom?

Page One versione 2.0

Nel capitolo di questa settimana, Oda ci ha regalato un dettaglio, tanto piccolo quanto allo stesso tempo curioso, portato alla luce da un utente Twitter. Come ben sappiamo, la prima presentazione del frutto Ryu Ryu ancestrale modello Spinosaurus di Page One risale al capitolo 929, pubblicato sulle pagine di Weekly Shonen Jump il 7 gennaio 2019. In quella data, Oda realizzò la forma animale del Tobi Roppo, poi completata da quella ibrida del capitolo 931 di febbraio 2019. Tuttavia, nella sua creazione, Oda non poteva immaginare che il 29 Aprile 2020 sarebbe successo un qualcosa di straordinario riguardo questo dinosauro. Un gruppo internazionale di paleontologi guidato da National Geographic Explorer e dell’Università di Detroit Mercy, ha recuperato i resti di una coda di Spinosaurus, una scoperta che ha completamente ribaltato tutte le conoscenze su questo dinosauro in nostro possesso fino a quel momento (non essendone mai stata trovata una prima di quel momento, gli scienziati l’hanno sempre immaginata come quella degli altri dinosauri). In realtà, il dinosauro era un animale prevalentemente acquatico, dotato di una lunga coda, alta e piatta. Come si può notare nel capitolo di questa settimana, alla luce di ciò, Oda ha corretto la coda di Page One, in base ai modelli ricostruiti dagli scienziati.

Yamato, il figlio di Kaido

Finalmente entra in scena il figlio di Kaido, sicuramente l’argomento di discussione più caldo degli ultimi mesi. Quale modo migliore per farlo, poi, se non sfoderando un Raimei Hakke (Tuono degli Otto Trigrammi), la stessa mossa con cui il padre sconfisse Luffy nel capitolo 923? Spendendo giusto due parole su questa tecnica prima di passare a Yamato, essendo una mossa che riprende i trigrammi del Bagua cinese, sarebbe molto interessante vedere nel repertorio di Kaido e Yamato anche i sette elementi che mancano all’appello, che sono: Fuoco, terra, lago, cielo, acqua, montagna e vento (l’ottavo, ovviamente, è il tuono).

Il suo aspetto è molto particolare, ed anzi, veramente simile a quello di Oden. Egli indossa un niodasuki proprio come quello del Kouzuki, un kimono, un paio di geta ed ha al polso delle catene, come quelle che Oden aveva durante la sua esecuzione. Troppo per una semplice coincidenza? In questo caso sarà sicuramente un fan di Oden o comunque un qualcuno che lo rispetta molto per ciò che ha fatto. Analogie a parte, l’aspetto che Oda ha pensato per lui è quello di un vero e proprio Oni, creatura del folklore giapponese, simile ai demoni e agli orchi occidentali. Yamato infatti indossa una maschera Hannya (una maschera del teatro che rappresenta un tipo di Oni, indossata anche da Kikunojo in combattimento) e brandisce un Tetsubo, una tipologia di mazza ferrata associata proprio a questi demoni.

Quasi innegabile, poi, il fatto che egli sia un alleato dei nostri, visto inoltre che Luffy stesso dice di non percepire ostilità provenire da lui. Una chiave di volta per la sconfitta del Re delle Bestie serviva e forse è finalmente arrivata. Tuttavia, inaspettatamente egli dice a Luffy di aver aspettato a lungo il suo arrivo. Yamato cosa sa riguardo Luffy e perché aspettava proprio lui? Che sappia qualcosa, anche in maniera superficiale, sulla volontà di Joy Boy? Che abbia visto in lui ciò che Oden vide in Roger?  Quest’ultimo scenario lascerebbe poi spazio alla possibilità di vederlo per mare con la ciurma, come Vivi al tempo di Alabasta, per intenderci.

Conclusioni

La pausa dopo un finale di capitolo del genere è quasi un colpo basso da parte di Oda, ma almeno questo ci lascia ulteriore tempo per riflettere sul capitolo e sulle implicazioni future. Sanji è sparito dalla scena, questo darà il via ad una missione di salvataggio in solitaria come ad Alabasta e Water 7? Il prossimo appuntamento, con il capitolo 984, sarà lunedì 6 luglio!

 

One Piece (ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (2)
  • comment-avatar
    Angelo 2 ore

    Bellissima analisi!