One Piece: Wano, il Giappone e la scelta dei colori

Qualche settimana prima della pubblicazione di ogni volume cartaceo, il profilo ufficiale Twitter di One Piece ne rivela sempre la copertina. È successo questo anche con quella del volume 97, che uscirà ufficialmente il 16 Settembre. La copertina ha finalmente rivelato il color scheme dei Guerrieri Saltellanti (i Tobiroppo, per intenderci) e, come un fulmine a ciel sereno, tra i fan si è venuta a creare una vera e propria spaccatura tra chi l’ha adorata e chi l’ha odiata. In questo articolo non andremo ad analizzare in particolare questa copertina o ad esprimere opinioni sui colori scelti da Oda, ma andremo a rispondere ad una serie di domande cliché che hanno accompagnato l’uscita di ogni volume di questo arco narrativo. “Perché Oda a Wano sta usando tutti questi colori accesi e sgargianti per i personaggi? Ha deciso di cambiare rotta e continuerà così fino alla fine dell’opera?” La risposta, in realtà, l’abbiamo avuta tempo fa, tramite un commento di Oda rilasciato assieme al volume 92.

Oda inizia dicendo:

“48 marroni e 100 grigi!! Abbiamo moltissime sfumature di grigio e di marrone in Giappone. Questo perché i nostri antenati crearono vari colori nonostante lo shogunato del periodo Edo avesse proibito i kimono vistosi alla gente comune.”

I colori tradizionali del Giappone sono una collezione di colori che appare e viene usata nell’arte, nella letteratura e nella realizzazione di tessuti come il kimono. Fecero la loro comparsa nel 603, quando il Principe Shōtoku introdusse il sistema dei “Dodici livelli, nel quale il grado e la gerarchia sociale erano identificati da colori specificiDurante il periodo Edo, lo shogunato impose alle persone comuni il divieto di mostrare pubblicamente lusso ed eccesso negli stili di vita, ad esempio attraverso kimono vistosi. Sempre per questo motivo, proibì loro di vestire colori sgargianti, permettendo solamente kimono in lino o cotone di colore grigio, marrone o indaco. Nella seconda metà del periodo, però, le persone trovarono un modo per aggirare questo divieto, mescolando colori vivaci con sfumature di grigio e marrone. Nacque così una vastità nuovi colori, incluse sfumature tenui di rosa e marrone e numerose varianti di arancione, verde e viola. Venne anche coniato un nuovo termine, “shijū haccha hyaku nezu” (letteralmente “48 marroni e 100 grigi“), che illustra perfettamente la diversità dei colori nati dalle sfumature del marrone e del grigio.

Il sensei prosegue e conclude dicendo:

“Credo che volessero indossare più colori per essere più ‘alla moda’. Disegnerò l’arco narrativo del paese di Wano utilizzando colori sgargianti! Attendo con ansia la versione animata per vedere come la gestiranno!! Iniziamo questo volume 92!!”

Abbiamo quindi da più di un anno la risposta a queste domande, nonostante ci sia ancora chi si stupisce. È una scelta chiaramente particolare, che può portare alla realizzazione di character design decisamente appariscenti come il più recente Whos Who, caratterizzato da capelli rosa e caschetto rosso acceso in testa, oppure personaggi dai capelli dei più disparati colori, che siano rossi, arancioni, azzurri o blu, come alcuni abitanti del paese di Wano. Tuttavia, si adatta perfettamente al worldbuilding dell’isola, fortemente ispirato all’arte, alla cultura e all’architettura del periodo Edo.

 

One Piece (ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)