One Piece: Anarchy in the BM (Analisi capitolo 1013)

Il titolo del capitolo fa riferimento a una canzone dei Sex Pistols, “Anarchy in the UK”. BM sta, ovviamente, per Big Mom, il personaggio che più di tutti sta creando caos da quando ha messo piede sull’isola di Wano e che sta continuando a farlo.

Riassunto

Dopo il fulmine dello scorso capitolo, Ulti torna all’attacco. La navigatrice prova a respingerla con un “Tornado Tempo”, ma la Tobi Roppo riesce a evitare il colpo e afferrarla. Quando sembra essere finita per Nami, Big Mom atterra Ulti con un potente attacco combinato dei suoi homies. Nami e Usopp approfittano della confusione per prendere O-Tama e tentare la fuga. Nel frattempo, Zeus ha osservato tutta la scena. Napoleon e Prometheus sembrano essere soddisfatti della nuova compagna, che però non ricambia le loro attenzioni. Zeus vede Nami scappare, ma questa non vuole neanche rivolgergli lo sguardo. Big Mom, invece, gli rivolge la parola, dicendo che ormai non ha più bisogno di lui e che è stato rimpiazzato. Hera si getta su di lui per divorarlo e ottenere così la sua forza. Intanto, Big Mom tenta di uccidere i due mugiwara che hanno portato via da lei O-Tama. Zeus, abbandonato da tutti, si ribella a Big Mom e cerca di far guadagnare tempo a Nami, attaccando la sua creatrice. L’attacco fallisce clamorosamente e anche il successivo aiuto di Nami risulta inutile; Zeus viene divorato. Linlin si arrabbia anche con O-Tama, la quale non fa altro che scappare da lei, decidendo di far fuori tutti. A salvare il gruppetto, arriva Kidd che, con un potente “Punk Gibson”, schiaccia a terra l’imperatrice. Nel frattempo sul tetto, Kaido ha vinto lo scontro e ha lanciato fuori da Onigashima Luffy.

Gli homies

Le creature nate dai poteri di Big Mom sono i protagonisti di questo capitolo e, tra tutti, a spiccare è il piccolo Zeus. Scopriamo quale fosse la richiesta di Prometheus che, come credevamo, è la causa della nascita di Hera. Infatti, il sole homye aveva chiesto a Linlin di creargli una fidanzata. Hera, però, non sembra essere interessata ai suoi compagni e ha intenzione di seguire solo gli ordini di Big Mom. Da un punto di vista combattivo, Hera sembra migliore di Zeus sotto ogni punto di vista. Infatti anche se creata da poco, riesce perfettamente a collaborare con Prometheus e Napoleon, tanto da poter scagliare con loro attacchi combinati. L’attacco che atterra Ulti, chiamato “Maser Ho” (in italiano cannone Maser), è un riferimento al Maser, un dispositivo per l’amplificazione che fa uso di radiazioni, e all’omonima arma di fantascienza utilizzata nei film di Godzilla. In precedenza avevamo visto Prometheus e Napoleon unire le forze in alcune tecniche (come ad esempio il Cognac), ma Zeus non era mai stato usato in combo per via del suo carattere, che per gli altri rappresentava una palla al piede. In questo capitolo però, Zeus cambia il suo modo di agire,  prendendo una decisione coraggiosa. Una volta resosi conto di essere stato abbandonato da tutti per via della sua debolezza caratteriale che lo ha portato a fare il volta gabbana, seguendo sempre un padrone diverso, la nube temporalesca ha deciso da solo di schierarsi dalla parte di colei che si è guadagnata la sua stima. Sceglie di non fuggire, di non arrendersi a qualcuno ma di combattere fino alla fine un nemico contro cui sa di non avere alcuna speranza. Questo slancio di coraggio, seppur clamorosamente fallimentare, ha permesso a Nami di guadagnare il tempo necessario a far arrivare sulla scena Kidd. Non crediamo che per Zeus sia arrivata la fine, anzi, abbiamo ragione di supporre che costituirà definitivamente il power up di Nami.

Kidd vs Big Mom

Kidd fa il suo ingresso in grande stile, schiacciando l’imperatrice a terra. Big Mom, però, si rialza immediatamente illesa e furente. La supernova attualmente non ha alcuna speranza di vittoria. Se da un lato con i suoi poteri può provare a tenerla impegnata per un po’ di tempo, dall’altro non ha dimostrato di avere la forza necessaria per ferirla, né tantomeno un haki sufficientemente sviluppato. In soccorso di Kidd sta arrivando Law, ma anche in due non hanno molte chance di vittoria contro l’imperatrice e i suoi homies. Non sappiamo cosa si inventerà Oda per gestire la situazione, per ora non è riuscito a gestire al meglio un personaggio tanto ingombrante come Linlin, che ha rappresentato un problema sin dal suo arrivo a Wano. Una soluzione potrebbe essere Marco, che come visto in precedenza, può prosciugare le energie degli homies con le sue fiamme. Un’altra potrebbe essere Brook che con i suoi poteri è in grado di ferire gli homies. In ogni caso, Big Mom resta la pedina più imprevedibile della scacchiera che da un momento all’altro può trovarsi a combattere l’alleanza o la ciurma di Kaido. D’altronde, come ci ricorda il titolo del capitolo, Big Mom è puro caos.

Luffy vs Kaido

Read One Piece 1013 Spoilers Reddit: Luffy Loses, What Now? - OtakuKart

Con l’ultima pagina abbiamo il classico cliffhanger di fine capitolo. Dal dialogo di Kaido capiamo che Luffy è stato sconfitto. Come era prevedibile pensare, i power up ricevuti non sono bastati a vincere un nemico del calibro di Kaido. Questa non è la prima volta che vediamo Luffy perdere, infatti, se andiamo a rivedere le saghe passate, Luffy prima di battere un nemico assapora la sconfitta, per poi intuire un metodo o una strategie utile a sconfiggere il nemico. Il fatto che questa sia la seconda sconfitta subita per mano di Kaido (come era successo con Crocodile ad Alabasta) non deve farci pensare che Luffy non può in alcun modo vincere. Kaido è stanco, Cappello di Paglia riceverà sicuramente altri aiuti (Yamato sta andando lì proprio per quel motivo) e con tutta probabilità, ci mostrerà qualcosa di nuovo che gli consentirà di avere la meglio su Kaido.

One Piece (ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

 

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)