One Piece: Pericolo inimmaginabile (Analisi capitolo 1027)

Come era prevedibile lo scontro sul tetto si è trasformato in un 1 vs 1, il terzo tra Kaido e Luffy se consideriamo quello visto a Kuri nel primo atto e quello sul tetto. Dall’essere sconfitto con un solo colpo, Luffy è passato a ferire il suo avversario per poi finire con il tenergli testa nell’ultimo scontro risolutivo. L’imperatore è però indebolito dagli scontri precedenti e l’indebolimento delle nuvole che sorreggono Onigashima ne è la prova.

Riassunto

Il capitolo riparte subito dopo la divisione del cielo, scenario che lascia Momonosuke e Yamato a bocca aperta. La stessa scena era stata ammirata da Oden durante lo scontro tra Newgate e Roger e poi riportata sul diario. Subito dopo Yamato inizia ad accusare il colpo ricevuto dal padre e, capendo le intenzioni di Luffy, va via con Momonosuke lasciandoli combattere da soli. L’unico modo per fermare la caduta dell’isola, che per via dell’indebolimento dei poteri di Kaido cadrà tra pochi minuti, è usare delle nuvole altrettanto forti. Momonosuke non sa però come produrle e Yamato tenta di dargli delle istruzioni. Nel frattempo sul piano del palcoscenico, King si sta scatenando nella sua forma ibrida senza badare ai suoi stessi alleati. Scaraventa via Zoro, che viene prontamente salvato da Franky. Questi si offre per aiutare lo spadaccino, ma lui rifiuta dicendogli che non ne ha bisogno. King torna alla carica e con un altro colpo, che Zoro prova a parare inutilmente, lo scaraventa fuori dalla cupola facendolo quasi cadere dall’isola. Nello scontro precedente lo spadaccino era riuscito a rompere parzialmente la maschera del nemico, cosa che a quanto pare ha fatto infuriare non poco il suo avversario.

Pericolo inimmaginabile… non per noi lettori

Il titolo del capitolo fa riferimento all’incombente caduta di Onigashima, come ben sappiamo la sua caduta sarebbe disastrosa e in più ci viene anche detto che l’isola è carica di esplosivi, quindi oltre al peso dell’isola che schiaccerebbe tutto si verificherebbe anche una grande esplosione. Noi lettori conosciamo il pericolo da tanto tempo e da altrettanto ci immaginiamo la sua risoluzione per opera di Momonosuke, che sta cercando di imparare a usare le nuvole di fuoco. Nulla che non fosse già previsto insomma, l’unica aggiunta effettiva è la presenza degli esplosivi. Volendo un po’ sovranalizzare, il pericolo rappresentato da una Onigashima esplosiva potrebbe essere un riferimento al disastro nucleare che colpì Hiroshima e Nagasaki e che è rimasto in maniera indelebile nella memoria di quella nazione e del mondo intero. Quale momento migliore per citare un evento cardine della storia del Giappone e del mondo se non proprio nell’arco dedicato al paese del Sol levante?

Cosa si cela dietro la maschera di King?

Questa domanda è probabilmente quella che sta più invadendo i gruppi a tema e le discussioni riguardo il capitolo 1027. Non bisogna fare però l’errore fatto prima con Who’s Who: King non è un personaggio del passato tornato sotto mentite spoglie. Il motivo per cui tiene tanto a non mostrare il suo volto ci è ancora sconosciuto ma abbiamo già incontrato personaggi che celavano parti del proprio corpo in passato, chi per nascondere qualche simbolo o marchio (le sorelle Boa nascondevano il marchio degli schiavi sulla schiena), chi per nascondere deformità fisiche (Katakuri nascondeva la sua bocca deforme). Un altro possibile motivo è che King potrebbe vergognarsi di qualche particolare della sua razza che in passato fu oggetto di discriminazione, o ancora un punto debole (ad esempio un alta sensibilità alla luce del sole). Avremo modo di saperne di più nei prossimi capitoli, si può dire che lo scontro tra King e Zoro è appena iniziato!

About

One Piece Unity è una community italiana a tema One Piece. Nata su Telegram e sbarcata in seguito anche su Instagram, pubblica contenuti giornalieri sul mondo fumettistico creato da Eiichiro Oda. Inoltre, OPU vanta anche un team di traduzione, che si occupa di portare sia settimanalmente il capitolo di One Piece in italiano che prodotti paralleli come gli spin–off e la versione a colori del manga, senza alcun scopo di lucro.
Link utili: Canale Telegram – Pagina Instagram

One Piece (ワンピース) è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda che dal 19 luglio 1997 compare settimanalmente sulla rivista giapponese Weekly Shonen Jump. L’edizione italiana è curata dalla Star Comics, che ha cominciato a pubblicarlo nel nostro paese dal 1^ luglio 2001. Dal 20 ottobre del 1999, il manga è stato adattato in una serie televisiva anime, prodotta dalla Toei Animation e trasmessa ancora oggi in Giappone su Fuji Tv, l’edizione italiana è edita da Merak Film ed è andata in onda su Italia 1 dal 5 novembre 2001 per poi continuare su Italia 2 nel 2012; inizialmente intitolata “All’arrembaggio!”, la serie ha avuto diversi cambi di denominazione nel corso delle stagioni, fino ad assestarsi sull’originale One Piece.

 

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le novità!


CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (0)